venerdì 19 agosto 2011

Briotare

BRIOTARE: verbo transitivo regolare; azione di giocare con il proprio ombelico, detto anche bio, quando di tipo sporgente. Consiste nel girare l'indice intorno al botton d'oro tirandolo poi ben bene verso l'alto fino a farlo anche arrossare.

Si usa di preferenza nelle prime ore del mattino e dopo il tramonto. Particolare attenzione va prestata quando l'azione si svolge in macchina sul seggiolino, in quanto l'aggancio della cintura di sicurezza non deve assolutamente coprire il bio, pena immediata sosta nella più vicina piazzola.

Il briotare è spesso associato a un rilassante ciucciottamento del pollicione sinistro; in questo caso si parla anche di connessione pollice-bio.

Di etimo incerto, il verbo briotare è attestato per la prima volta in Val Pusteria nell'estate del 2011 ad opera del celeberrimo tupilotto. Subito dopo il suo uso si diffonde in pianura padana, specialmente nel milanese. L'accademia della Crusca pensa di includere il neologismo, ancora in fase di studio, nella sua prossima edizione.

Vedi anche la voce BIO.

10 commenti:

  1. Grazie Barbara, in effetti ci facciamo delle grasse risate :-)

    RispondiElimina
  2. Mamma sorprendente di un bimbo felice!!!!!!!!!
    Zia esth

    RispondiElimina
  3. Ciao Isafragola, sono passata a trovarti!!!
    Titti

    RispondiElimina
  4. Benvenuta Titti, torna quando vuoi :-)

    RispondiElimina
  5. vi invito tutti al mio contest per vincere una brocca filtrante http://www.prezzemolino.com/2011/08/il-primo-contest-di-prezzemolinocom.html

    RispondiElimina
  6. Il bello di un ombelico sporgente ;-)

    RispondiElimina
  7. Isa: una delizia di post! L'avevo già letto tempo fa (e scusa se non ho lasciato traccia...) e l'ho riletto adesso con un grandissimo piacere. Diciamo che è stato come avere davanti un cortometraggio con il tupi protagonista. Anche se l'oscar per il miglior attore non protagonista lo vince il bio...
    Un carissimo saluto a entrambi,

    Sabrine

    RispondiElimina
  8. Cara Sabrine,

    grazie! Le delizie proseguono sul tuo blog...
    Ti saluto davanti alla composizione di mele renette che grazie a te profuma la mia sala.

    ps. sono stata di recente in un albergo in cui, davanti all'ascensore, faceva bella mostra di sè un'alzatina piena di piccole mele rosse, sopra cui un quadretto riportava in più lingue "Una mela al giorno..." e invitava gli ospiti a prenderne una.

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin