lunedì 27 luglio 2009

Tiramisù estivo alle pesche noci


Questo week end siamo andati a Demonte, in provincia di Cuneo, a trovare i cari F. ed E. per festeggiare il non compleanno di F. Il suo birthday infatti è già passato, ma la festa è stata rimandata. Siccome in tale occasione si riuniscono a casa sua i compagni di università del maritozzo e nel giorno esatto c'erano troppe defezioni, il nostro cuoco ha gentilmente posticipato, permettendoci così di goderci la sua tavola (grigliata con pizza) e la sua bella casetta con vista montagne.

Mentre il tupilotto viaggiava allegramente sul suo nuovo seggiolino rivolto nella direzione di marcia e se la scialava guardando deqquà e dellà, ai sui piedi in una capiente borsa frigo, giaceva il tiramisù preparato per il rendez-vous montano. A me infatti tocca di solito la dolce incombenza del dessert.

Questa volta però ho arrischiato una variazione sul tema del classico tiramisù diventato un appuntamento fisso per la combricola. Via con la versione alla moda estiva, memore di una ricetta di oltre quindici anni fa tratta da La cucina Italiana. Non chiedetemi la pagina, mi spiace, me l'avevano passata e ricordo a mala pena gli abbinamenti!

Aggiungo per contorno alcuni progresi del tupilotto dimenticati nell'ultimo post al riguardo:

* batti-batti le manine con canzoncina abbinata (lo so, non è da esibire a tutti i conoscenti, ma la tentazione è forte e la mamma è debole)
* punta il ditino ovunque
* mangia il cibo a pezzettini, a partire dall'anguria, che si mastica come un vitellino ruminante
* spesso non bagna più il pannolo

Ps: scusa S. che non mi sono ricordata che non ti piaccione le mandorle :-(


Ingredienti per 12 persone (pirofila 35 x 25 cm circa)


2,5 kg di pesche noci non troppo mature
1 kg di cantucci alla mandorla
3 bicchieri di Piccolit (o altro vino liquoroso a scelta)
500 gr di mascarpone
75 gr di zucchero
100 gr di mandorle in scaglie
3 uova
una presa di sale

Dalla dose di pesche togliete tre frutti e frullateli per aggiungerli in seguito alla crema al mascarpone. Sbucciate quindi le rimanenti e tagliatele a piccoli pezzi in una insalatiera capiente.

Aggiungete 800 gr di cantucci spezzettati a mano in due o tre pezzi l'uno o schiacciati grossolanamente con il pestacarne. Non usate il frullatore perchè diventano subito polvere. Bagnate con due bicchieri di vino liquoroso, mescolate bene e lasciate riposare per una mezzora.

La ricetta originale prevedeva il vin santo, ma viene bene anche con altri vini liquorosi. La dose di liquore dipende dal gusto personale. Potete quindi cominciare con meno vino e aggiungerne man mano.

Mentre questa base di frutta e biscotti riposa, sbattete i tuorli con lo zucchrero fino ad ottenere una crema bianca e morbida. Aggiungete la presa di sale, il mascarpone e le tre pesche noci frullate finemente, amalgamando bene. Sbattete gli albumi a neve e uniteli delicatamente e lentamente al composto con un cucchiaio di legno.

Disponete ora nella pirofila la base e la crema di mascarpone alternandole a partire dalla frutta con i biscotti e finendo con la crema. Decorate la superficie con file di cantucci imbevuti nel restante vino, alternate da strisce di scaglie di mandorle come nella foto. Lasciatelo riposare almeno 24 ore e sarà ancora più prelibato.

L'immagine in apertura è una monoporzione che ci siamo sbafati il maritozzo ed io come :-). Solo per dimostrarvi che potete realizzarlo anche come dolce al cucchiaio single, of course.

10 commenti:

  1. Ma no, va bene così, un po' di dieta (in realtà m'è spiaciuto di non mangiarle...)
    :-D

    RispondiElimina
  2. trovo che sia una magnifica idea questo tiramisù a base di frutta, sono certo che non ha fatto rimpiaggiare per nulla quello invernale :-))

    RispondiElimina
  3. In effetti Gunther è sparito molto velocemente :-)

    RispondiElimina
  4. Interessante variazione sul tema con le pesche noci... o nettarine, come ho scoperto da pochissimo vengono anche chiamate ;-)

    RispondiElimina
  5. Sì yari era molto fresco come sapore, anche se non proprio vegano ;-) Pensa che oggi come divertissement mentale ho cercato un modo per veganizzarlo, anche se con ancora scarsi risultati!

    RispondiElimina
  6. Bella questa variante! Mi piacciono molto le pesche noci (e anche il tiramisu!) per cui me la segno tra le ricette da provare!

    RispondiElimina
  7. Attenta Aiulik che dà dipendenza!

    RispondiElimina
  8. Ciao, grazie di essere passata!!! Bella anche la tua ricetta! ;D

    RispondiElimina
  9. Ciao, ciao, sono tornata, ma voglia di mettersi ai fornelli..zero..aspettero' che mi torni l'ispirazione..intanto passo a trovare le amiche del net..fantasioso il tuo dolce.buono...

    RispondiElimina
  10. Ma ciao... ti aspettavo. Grazie della visita, anche se il dolce non è propriamente macro

    RispondiElimina

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin